CONSEGNA IN 24/48 ORE
SPEDIZIONE GRATIS IN ITALIA DA 39,90€

< indietro

Diffusori per oli essenziali.

Quale scegliere?

17/10/2018

Diffusori per oli essenziali: quale scegliere?
Utilizzare un diffusore per oli essenziali è il mezzo più rapido e più efficace per godere di tutti i benefici dell’aromaterapia.
L’aromaterapia ti donerà un quotidiano benessere naturale irrinunciabile. Potrai sanificare l’aria dei tuoi ambienti diminuendo virus e batteri, ma anche migliorare il tuo sistema immunitario, oppure creare un ambiente confortevole in ufficio o a casa.
Esistono 4 tipi di diffusori per oli essenziali:
- Diffusori a nebulizzazione a secco
- Diffusori ad ultrasuoni a freddo
- Diffusori a calore dolce
- Diffusori a ventilazione
In queste 4 categorie NON È assolutamente compreso il tradizionale diffusore con candelina, questo infatti non è il modo corretto per diffondere un olio essenziale. Il calore sviluppato nel tempo dalla fiamma (senza possibilità di controllo) risulta troppo alto e degrada irrimediabilmente le qualità intrinseche degli oli essenziali.

Scegliere un diffusore per oli essenziali può essere una vera sfida se sei completamente nuovo nel campo dell’aromaterapia.
In questo articolo tratteremo in dettaglio i primi due tipi di diffusione (nebulizzazione e ad ultrasuoni) in quanto sono i più popolari ed i più efficaci, garantendo allo stesso tempo tutte le proprietà degli oli essenziali.
Ti andrò a guidare passo a passo verso la scelta del diffusore per oli essenziali che risulta più indicato alle tue esigenze, esplorando i vantaggi e le particolarità di questi due tipi di diffusione.

Diffusore d’oli essenziali a nebulizzazione
Come funziona?

Grazie ad un meccanismo sofisticato, questo tipo di diffusore nebulizza nell'aria milioni di molecole di olio essenziale grazie ad una pompa utilizzata nel settore medicale.
Un forte flusso d’aria genera l’aspirazione degli oli essenziali che vengono poi proiettati in gocce finissime contro le pareti di vetro. Le gocce più pesanti scivolano verso il basso e iniziano nuovamente il ciclo, le gocce più fini salgono verso l’alto e si disperdono nell'ambiente.

Perché scegliere un diffusore d’oli essenziali a nebulizzazione?
Tutti gli aromaterapeuti vi diranno che i diffusori d’oli essenziali per nebulizzazione presentano la migliore soluzione per godere pienamente della loro efficacia.
Il processo di nebulizzazione a freddo non altera minimamente le virtù degli oli essenziali e preserva gli aromi e le proprietà terapeutiche.
Di più, la tecnologia denominata Venturi integrata nel nebulizzatore, rende la diffusione incredibilmente efficace: sono sufficienti poche gocce di olio essenziale e qualche minuto per ottenere la propagazione delle micro-gocce nell'aria.

In base alla loro efficacia, i diffusori a nebulizzazione sono adatti per tutti gli spazi fino a 100 m².

Infine questi diffusori si declinano in numerose forme e dimensioni, la maggior parte sono realizzati con materiali naturali come il vetro, il legno o il bamboo e con un design piacevole che si integra facilmente in ogni ambiente.

Particolarità dei diffusori a nebulizzazione:
Sono rumorosi?

- I diffusori a nebulizzazione emettono delle vibrazioni provenienti dalla pompa dell’aria. Questa genera una leggera sonorità che puoi appena sentire se non sei troppo distanti dal diffusore.
- In più non tutti i diffusori presentano lo stesso grado di silenziosità, dipende dai materiali costruttivi e dalla fascia di prodotto; i diffusori d’alta gamma prodotti da Innobiz sono rinomati per la loro silenziosità.
- Per gli orecchi più fini è sufficiente scegliere un sottofondo musicale durante il rilassamento e non si sentirà assolutamente nulla provenire dal diffusore, soprattutto sapendo che il tempo di accensione ottimale è di 10-15 minuti alla volta.
- Un piccolo trucco per aumentare ancora di più la silenziosità è quello di non posizionare il diffusore direttamente su una superficie dura, ma di stendere un tessuto tra la superficie e la base del nebulizzatore.

Consumano più olio essenziale rispetto ad un diffusore tradizionale?
Molte persone credono che un nebulizzatore consumi molto più olio essenziale rispetto ad un diffusore ad ultrasuoni. La causa di questa informazione errata è il pensiero di doverli far funzionare allo stesso modo, quindi con una diffusione di lunga durata. Il diffusore ad ultrasuoni ha bisogno di lungo tempo di funzionamento in quanto gli oli sono diluiti in una quantità molto elevata d’acqua; mentre il nebulizzatore ha bisogno di tempi brevissimi di funzionamento diffondendo in effetti gli oli essenziali allo stato puro.

I nebulizzatori sono difficili da pulire?
Numerose persone pensano che un nebulizzatore sia difficile da pulire. FALSO. Se utilizzi il tuo nebulizzatore quotidianamente, non avrai mai bisogno di pulirlo.
È raccomandata la pulizia del diffusore quando pensi di non utilizzarlo per un lungo periodo; questa accortezza ti permetterà di non far seccare l’olio essenziale all'interno del nebulizzatore prolungandone poi i tempi di pulizia.

A questo punto ti domanderai sicuramente come poter pulire il tuo diffusore… Bene è molto semplice:
Per pulire il tuo diffusore, inizia svuotando il nebulizzatore dagli oli essenziali. Poi versa un cucchiaio di prodotto specifico per la pulizia dei diffusori, azionalo e attendi da 3 a 5 minuti. Puoi pulire il tuo diffusore 1 o 2 volte al mese secondo la frequenza di utilizzo o la tipologia di olio essenziale utilizzato.
Se non lo utilizzerai per lungo tempo, è consigliabile riporlo in un luogo privo di polvere.
La pompa non necessita manutenzione.

Altri suggerimenti per la pulizia:
- Utilizzare qualche goccia di olio essenziale di lavandino, più leggero di tutti gli altri oli, dissolve eventuali oli essenziali molto densi
- Aggiungere un cucchiaino di alcool 90° e azionare il diffusore per qualche minuto. Non respirare direttamente vicino al diffusore durante la pulizia.

Diffusori d’oli essenziali ad ultrasuoni
Come funzionano?

Questo tipo di diffusori contiene all'interno una pastiglia di ceramica che vibra a frequenza molto alta. Queste vibrazioni generano una leggera nebbiolina a partire dall'acqua che si trova contenuta nel serbatoio del diffusore. Gli oli essenziali che sono contenuti nell'acqua vengono diffusi nell'aria assieme ad essa.

Perché scegliere un diffusore d’oli essenziali ad ultrasuoni?
Il prezzo dei diffusori ad ultrasuoni è un argomento delicato in quanto in commercio si trovano tanti prezzi diversi ed alle volte anche troppo esigui per poter avere uno strumento di qualità accettabile. Agli inizi suggeriamo un modello basico, sicuramente utilizzandolo ti innamorerai degli oli essenziali e del benessere che creano e sceglierai successivamente un modello più avanzato.

La maggior parte dei diffusori ad ultrasuoni sono costruiti in plastica. Questa soluzione può rivelarsi buona o cattiva a seconda dei tuoi bisogni. Se hai dei bambini in casa, non corri il rischio di rotture e malfunzionamenti con il diffusore, mentre con un nebulizzatore in legno e vetro il rischio di rotture è molto più elevato e richiedono molta prudenza e attenzione.

I diffusori ad ultrasuoni sono considerati molto silenziosi, questo si può rivelare un aspetto molto interessante da valutare se desideri riposare durante la notte cullato dal profumo di un olio essenziale. Da tenere anche in considerazione la diluizione più alta dell’olio essenziale in acqua e quindi la possibilità di utilizzarlo anche durante le ore notturne (a dosi certamente non elevate e non per bambini piccoli e donne in gravidanza).
Inoltre questo tipo di diffusione crea una nebbiolina piacevole e un divertente effetto visivo, dato dalla cromoterapia, che allieterà tutta la famiglia.

Particolarità dei diffusori ad ultrasuoni:
È possibile utilizzare il diffusore ad ultrasuoni in aromaterapia?
A causa della diluizione degli oli essenziali in acqua, l’effetto benefico degli stessi risulta essere meno pronunciato rispetto ai nebulizzatori che non utilizzano l’acqua. Questo aspetto, effettivamente, può limitarne il suo utilizzo in aromaterapia.
I diffusori ad ultrasuoni si utilizzano soprattutto per instaurare un ambiente olfattivo regolato in base alla dimensione dell’ambiente ed alla tipologia di olio essenziale.

Si può umidificare l’aria con un diffusore?
Acquistare un diffusore d’oli essenziali con il fine di umidificare l’aria della propria abitazione è una falsa buona idea. I diffusori utilizzati per l’aromaterapia hanno serbatoi molto piccoli, con capacità che variano dai 100 ai 200 ml, quindi possono contribuire relativamente all'aumento dell’umidità all'interno degli ambienti.
Se il tuo intento è quello di umidificare gli ambienti, ti consiglio di acquistare un umidificatore con serbatoio molto capiente, Puoi scegliere un umidificatore da Emahome, è economico e funziona bene

I diffusori ad ultrasuoni sono veramente efficaci in aromaterapia?
I diffusori per l’aromaterapia se comparati ai nebulizzatori sono meno efficaci. Le microgocce contenute nella nebbiolina emessa dal diffusore sono composte da acqua e da una piccolissima quantità di olio essenziale. Questa miscela risulta pesante e le microgocce non si possono diffondere facilmente in ambiente, come accade invece con il nebulizzatore.
È per questo che consiglio questo tipo di diffusore in ambienti con una superficie fino a 50 m² e per un uso domestico.

È semplice fare la manutenzione e la pulizia ad un diffusore per oli essenziali ad ultrasuoni?
La pulizia di un diffusore è semplice e permette di allungarne l’utilizzo nel tempo. Si tratta di un’operazione necessaria per evitare il deposito del calcare sulla pastiglia in ceramica che si trova in fondo al serbatoio dell’acqua.
Prima di procedere con la pulizia, svuota completamente il serbatoio dell’acqua, con l’aiuto di un dischetto in cotone imbevuto di aceto, pulisci la pastiglia in ceramica che trovi sul fondo del serbatoio.

Per riassumere:
Scegli un nebulizzatore se:
- Desideri beneficiare di tutte le virtù dell’aromaterapia
- Hai degli spazi molto grandi fino a 100 m²
- Cerchi un oggetto che si presti anche ad essere un elemento di arredo e design
- Desideri un prodotto che dura a lungo nel tempo senza troppa manutenzione

Scegli un diffusore ad ultrasuoni se:
- Hai un budget ridotto ma volete iniziare ad esplorare il mondo dell’aromaterapia
- Hai delle stanze che non superano i 50 m²
- Desideri creare un ambiente olfattivo gradevole
- Preferisci utilizzare il diffusore acceso per lungo tempo e anche durante il sonno

Canale Youtube Innobiz